SI È SVOLTO CON GRAN SUCCESSO IL PRIMO INCONTRO DEL COMITATO TECNICO SCIENTIFICO DI MOVE CITY SPORT 2024

Bergamo, 23 aprile 2024. Si è svolto con grande successo il 22 aprile il primo incontro del Comitato Tecnico Scientifico per l’edizione internazionale 2024 di Move City Sport, un importante passo verso l’innovazione del palinsesto tematico dell’evento dedicato all’impiantistica sportiva. Presenti presso la Fiera di Bergamo, sede della manifestazione Move City Sport, oltre 60 rappresentanti di istituzioni, pubbliche amministrazioni e federazioni sportive.

Il Comitato Tecnico Scientifico di Move City Sport nasce con l’obiettivo di portare all’interno delle due giornate di Fiera un palinsesto di temi che rappresentano al meglio le problematiche, lo sviluppo e le trasformazioni in atto nel settore dell’impiantistica sportiva e dello sport in generale. Auspicabile momento di confronto, sui vari contributi che articoleranno un palinsesto di incontri ricco di spunti e informazioni di valore scientifico, professionale e formativo. Un’occasione per portare all’interno della manifestazione i temi più attuali di un asset così importante come lo sport per il nostro Paese, e condividere ufficialmente l’organizzazione delle attività culturali della seconda edizione della manifestazione.

Sono state oltre 62 le rappresentanze coinvolte, di cui 35 in presenza presso la Sala Consiglio di Promoberg. Questo consistente afflusso di rappresentanti del mondo dello sport testimonia l’interesse e l’importanza che la tematica dell’impiantistica sportiva riveste nel panorama attuale. Numerosi gli spunti di riflessione di alto livello emersi durante le discussioni, che hanno offerto una panoramica approfondita dello stato dell’arte nel mondo dell’impiantistica sportiva e delle necessità del settore sportivo. Questi contributi sono fondamentali per arricchire il comparto culturale di Move City Sport e per guidare la manifestazione nell’impegno di supportare e promuovere lo sviluppo dello sport e dell’impiantistica sportiva a tutti i livelli.

In quest’ambito, da segnalare la presenza dei rappresentanti di Sport e Salute, Istituto per il Credito Sportivo, CONI Lombardia, ANCI Lombardia, Fondazione Milano Cortina 2026 e Comitato Italiano Paralimpico Regione Lombardia. Rilevante anche la presenza di numerose Federazioni sportive che hanno aderito all’iniziativa a cui si sono affiancate le 11 rappresentanze degli enti di promozione sportiva. Ruolo strategico nell’ambito dello sport è quello del terzo settore, che ha visto l’importante presenza del CSI Lombardia, CSI Bergamo e del CSVnet Lombardia. Da sottolineare anche l’adesione di importanti dipartimenti di ricerca di rispettivi atenei Italiani tra cui il Polimi Graduate School of Management, il DISTAL dell’Università di Bologna e il centro di ricerca internazionale CERTES dell’università di Pisa. A questi si è affiancata la rilevante adesione del mondo delle professioni tecniche strettamente connesso alla progettualità dell’impiantistica sportiva: in questo ambito sono stati presenti i rappresentanti degli ordini professionali a rappresentare il mondo della progettazione tra cui il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti, Conservatori, l’Ordine degli Architetti PPC di Milano, l’Ordine degli Architetti PPC di Bergamo, l’Ordine Ingegneri, il Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali e ALA Assoarchitetti.

Al termine del Comitato Tecnico Scientifico, è emerso chiaramente che i temi centrali della discussione sono stati quelli che riguardano la necessità di un ammodernamento delle strutture sportive, molte delle quali risalgono agli anni ’70. È fondamentale rendere queste strutture più polifunzionali e aperte a una vasta varietà di utenti, al fine di massimizzare il loro utilizzo e impatto sulla comunità. Inoltre, si è sottolineata l’importanza cruciale di garantire la sostenibilità economica, energetica e soprattutto sociale di tali impianti, al fine di assicurare un servizio duraturo e inclusivo per tutti. Una revisione della normativa attuale è stata considerata essenziale, poiché risulta troppo complessa e talvolta ostacola gli sforzi per migliorare le infrastrutture esistenti e implementare nuovi progetti. Infine, è emersa la forte necessità di ricevere fondi e finanziamenti mirati per potenziare il settore sportivo e garantire il suo sviluppo continuo. Inizio modulo

Per maggiori informazioni visita il sito della manifestazione https://movecitysport.com/
Cartella fotografica dell’evento: https://movecitysport.com/wp-content/uploads/2024/04/CTS-MOVE_SITO.zip

Ufficio Stampa
MOVE CITY SPORT
Tel. 02 81500609 / Cell. 3713768188
segreteria@movecitysport.com